13 - IVG Cobalc Amianto

La busta contiene n. 1 fascicoli

13.01 - Il riconoscimento della pericolosità dell'esposizione all'amianto

Il fascicolo contiene sei sottofascicoli.

Il primo sottofascicolo contiene: elenco di 382 lavoratori Ivg di cui 82 con numero telefonico, s.d.; elenco di 97 lavoratori con esposizione amianto e vari aggiornamenti; lettera di disdetta all'Rsu in data 2/6/1999; elenco deceduti; scheda per mandato di patrocinio legale; inviti consegnati a dipendenti Ivg dal 9 al 25/10/1998; 83 raccomandate RR inviate dal 6 al 22/10 a lavoratori Ivg di reiezione domanda di pensione e, articolo del "Gazzettino" del 23/02/2001 che annuncia le due condanne a Marchiorello, e a Soloni, rispettivamente già presidente OMS ed ex presidente Firema. Sempre nel primo sottofascicolo ci sono: circolare Inca Cgil "legge sull'amianto", lettera di richiesta documentazione della Cisl dell'11/07/1997, lettera Inca 11/07/1997, questionario da compilare a cura dei lavoratori Ivg sulle modalità del loro rapporto con inviti ai lavoratori IVG a partecipare alle riunioni del 9/12/1998 e del 2/2/1999 presso la CGIL di Abano per il mandato al legale sulla richiesta benefici previdenziali esposizione all'amianto, analisi microclima azienda e vari certificati medici e accertamenti medico-legali.

Il secondo contiene: considerazioni unitarie Filcea-Flerica sul parere tecnico della Contarp Inail relativo all’Ivg del 10/12/97 e relative bozze; due ritagli 05/05/2000 del “Gazzettino” e “Mattino” sull’incidente avvenuto all’Ivg di Cervarese; lettera 17/04/2000 della direzione Ivg di rimprovero a un suo lavoratore; invito Cgil veneto a riunione del progetto “Operatori polifunzionale 626” del 13/06/2000 con allegato questionario; volantino Filcea con tabelle nuove tasse dal 01/01/2000; relazione Cgil sull’incontro unitario 23/02/2001 con la Direzione Sanitaria e lo Spisal ulss 15.

Il terzo sottofascicolo conserva: lettera 05/07/1991 del direttore dell’Istituto di Medicina del Lavoro che accompagna i risultati dell’indagine ambientale eseguita il 23/11/1989; lettera 22/02/2001 del Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale con il riconoscimento benefici previdenziali per i lavoratori esposti all’amianto con relative copertine fax; fax 26/03/2001 del Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale relativo alle imprese Enichem di Brindisi, Marghera e Ravenna; fax 23/03/2001 dalla Filcea di Padova alla Filcea nazionale con osservazioni reparti e mansioni della Ivg; lettera 21/12/2000 dalla Filcea di Padova alla Filcea nazionale con le osservazioni sulla bozza proposta da Inail e Ministero del Lavoro; comunicato stampa via fax 22/02/2001 con il riconoscimento dei diritti dei lavoratori esposti all’amianto; elenco mansioni per area funzionale e per reparto dell’Ivg con relative piantine; lettera via fax del 13/09/1995 dalla direzione Igv alla Cgil di Padova in merito all’utilizzo di amianto nello stabilimento; due ricevute della Cgil per concorso spese indagine ambientale del 21/11/2000 e 21/12/2000; ricevuta di ritorno di raccomandata 23/03/2001 inviata a Inail Padova; parere tecnico negativo 10/12/1997 dell’Inail Veneto e Friuli sulla richiesta di benefici per i lavoratori esposti all’amianto; lettera 26/01/1998 della Filcea padova alla Contarp con richiesta di urgente incontro; lettera 19/01/1998 dall’Inail alla direzione Ivg con la negazione di esposizione all’amianto del lavoratore Luciano Carpanese; fax Inail del 10/02/98 alla Filcea per un incontro con i rappresentanti dei lavoratori dell’ivg; considerazioni della Filcea-Flerica alla Contarp del 31/03/1998 sul loro parere tecnico; lettera 06/04/2000 della Filcea-Flerica allo Spisal per richiesta accesso agli atti Ivg; fax Inail 01/06/68 alla Filcea-Flerica con le controdeduzioni Contarp; elenco 05/06/2000 inviato dalla Filcea alla Spisal di ex lavoratori Ivg morti di tumore; fax da Filcea a Spisal del 14/06/2000 con annuncio di spostamento assemblea all’Ivg; fax 31/07/2000 da Fulc alle segreterie regionali e territoriali con richiesta di invio documentazione; lettera 21/03/2001 manoscritta ( prob. non pertinente) con appunti su una struttura aziendale.

Il quarto contiene una comunicazione interna Ivg del 23/11/1998
relativa a esami radiologici da effettuarsi su lavoratori che possono aver avuto contatto con materiali contenenti amianto; una lista di lavoratori inviata con fax il 19/11/1998 da Ivg a Data Medica per esami radiologici; una richiesta di riunione Rsl dell’Ivg da tenersi il 22/07/1999; una lettera della Fulc del 28/07/1999 alla ditta Ivg sulle pulizie della ditta Rampazzo; la risposta della Ivg alla Fulc di Padova del 30/07/1999; fax della Fulc 01/10/1999 allo Spisal di Padova con richiesta di intervento alla ditta Ivg; lettera dai Rls del 22/11/1999 all’amministratore delegato con richieste garanzie e interventi alla Ivg; richiesta accesso atti della Fulc allo Spisal del 06/04/2000 con relativi appunti manoscritti; due copertine di fax inviati lo 08/03/2000 dalla Filcea; una lettera del 03/03/2000 della Regione del Veneto con i risultati delle analisi delle polveri presso la ditta Ivg; un fax Filcea-Flerica-Uilcer del 03/07/2000 alla ditta e alle maestranze Ivg annunciante l’assemblea per informare sull’indagine amianto in data 06/07/2000; fax della Filcea datato 06/07/2000 alla Ivg per comunicare la presenza di W. Sorgato all’assemblea; fattura 31/05/2000 della Salvatore Maugeri alla Filcea per le indagini ambientali effettuate; richiesta di incontro per discutere sul problema amianto di Rsu e Rls alla Direzione Ivg, datata 29/03/2000; invito 25/03/2000 alle segreterie di categoria e ai responsabili dei Servizi a impegnarsi alla manifestazione e allo sciopero del 06/04; volantino che annuncia una manifestazioni dei lavoratori esposti all’amianto per il 06/04/2000; tre ritagli dei giornali “Manifesto” “Gazzettino” e “Mattino” datati rispettivamente 22/03-13 e 16/05/2000 sul pericolo da esposizione all’amianto; relazione 11/05/2000 con i dati analitici della Regione del Veneto alla direzione Ivg sulla ricerca di amianto nella polvere depositata; sei schede relative ai prelievi effettuati in data 06/04/2000 dal dipartimento di Prevenzione della Regione del Veneto nella ditta Ivg; lettera accompagnatoria ai sei campioni inviati alla fondazione Maugeri in data 19/04/2000 e relativi appunti; lettera dello Spisal di Padova del 05/04/2000 alla Ivg con i risultati delle revisione delle analisi delle polveri; una copertina di fax del 13/04/2000.

Il quinto contiene la relazione in data 04/05/2000 della Fondazione Salvatore Maugeri alla Filcea-Flerica con i risultati delle analisi sui campioni inviati in data 20/04/2000 per la determinazione di amianto nell’ambiente.

Il sesto contiene il riepilogo delle segnalazioni emerse all’assemblea di reparto stilato dal CdF in Cervarese il 14/12/1987; una lettera datata 11/01/2000 della Cgil-Cisl-Uil di Padova al Direttore Generale dell’Azienda Ulss 16 in merito ad accertamenti sanitari agli esposti amianto; fax da Fulc nazionale alle Fulc regionali del 23/12/1999 sull’esposizione rischio amianto dei coibentatori; la sentenza sull’amianto n. 5 10/01/2000 della Consulta; lettera di Felice Mazza del 22/12/1999 ai responsabili regionali Ambiente Salute Sicurezza accompagnatoria a materiale informativo (comunicazioni, notizie, proposte, documenti, fotocopie del mensile “Le Scienze” dicembre 1999) riguardanti la tossicità di vari ambienti di lavoro; fax del 20/12/1999 dalla Direzione per la Prevenzione della Regine del Veneto sulla sperimentazione di un modello di sorveglianza e assistenza sanitaria ai lavoratori con esposizioni ad agenti cancerogeni; lettera del 02/03/2000 dal centro regionale Whp alle segreterie Filcea sulla “sorveglianza sanitaria ex esposti amianto”; lettera del 24/02/2000 della ULSS di Verona alla Prevenzione per la Prevenzione Regione del Veneto con la relazione sullo stato di fatto per la sorveglianza sanitaria ex esposti amianto e un elenco delle aziende ad alto rischio di esposizione; fax 06/03/99 dalla Regione Emilia-Romagna di consigli per l’individuazione di amianto friabile; invito della Spisal del 14/02/2000 all’incontro del 03/03/2000; fax della Filcea nazionale del 21/06/1998 con l’ordinanza del Tribunale di Ravenna; lettera della Cgil di Padova alle Segreterie di categoria datata 25/02/2000 con il progetto “Vigilanza sullo stato di attuazione del DL 626/94” e l’elenco dei medici di riferimento; diciotto fax ad altrettante aziende con richiesta di un permesso sindacale retribuito ai rappresentanti della Sicurezza per poter partecipare alla presentazione del Progetto il 03/03/2000; lettera del 18/09/1999 dal Dipartimento politiche sociali alle Federazioni nazionali di categoria Cgil sulla “questione di legittimità costituzionale delle leggi 257/1992 e 271/1993”; volantino unitario Fim, Fiom, Uilm proclamazione sciopero dei lavoratori esposti all’amianto e manifestazione nel centro di Padova del 29/10/1999; fax della Cgil Veneto del 02/12/1999 sull’incontro dei responsabili Spisal di Padova e di Verona e le Segreterie confederali regionali, le segreterie Fiom, Fim e Uilm di Province coinvolte dalla presenza di amianto, ritaglio de “il mattino” del 27/02/2000 sull’assemblea a Cittadella del 02/03/2000; ritaglio de “Il Gazzettino” del 03/04/1998 sul riconoscimento del pretore Luciano Jauch ai lavoratori in ambienti inquinati dall’amianto; nota del 20/10/1997 riguardante la riunione del 17/10/1997 sull’analisi della situazione e degli obiettivi sull’amianto; copia dell’ordinanza del Tribunale di Ravenna del 30/04/1998; ritaglio de “il Gazzettino” del 09/06/1998 sul Convegno provinciale unitario a Cittadella e manifestino unitario annunciante il Convegno di Cittadella per il 22/06/1998; fax della Filcea nazionale alle Filcea regionali con la Circolare 17/12/1996 sulla previdenza amianto; circolare Filcea regionale del 23/11/1995 alle segreterie compartimentali con materiali informativi sule problematiche dell’amianto, fax dalla Filcea nazionale con il testo della circolare Inail del 23/11/1995; circolare ai dirigenti delle unità periferiche del 23/11/1995 sulle due ipotesi per la richiesta dei benefici previdenziali; appunto manoscritto dell’Inca di Cadonegne; nota informativa inviata il 29/09/1995 da Filcea nazionale alle segreterie regionali; dichiarazione di prestato servizio di Egidio Rengo alla Termisol spa in liquidazione da parte del curatore fallimentare del 04/04/1995; richiesta di dichiarazione all’INAIL di Padova da parte del direttore Inca del 30/06/1995; nota del CePa del 22/03/1995 alle segreterie unitarie generali sull'interpretazione dell’articolo 13 in relazione al caso Firema; tabella delle lavorazioni con assicurazione obbligatoria contro la silicosi e l’asbestosi; fotocopia di pagina del supplemento ordinario della “Gazzetta ufficiale” col comma 8 sostituito poi dalla legge 271/93; un modulo non compilato di dichiarazione aziendale per lavoratori esposti all’amianto; due pagine di valutazione all’esposizione all’amianto del consulente chimico Leo Tripi.